Eventi / Degustazione di vini. IX appuntamento

Degustazione di vini. IX appuntamento

3 dicembre 2014

Ed eccoci al nono appuntamento del nostro percorso di degustazione guidata dei vini italiani.

 

Abbiamo già vissuto i precedenti incontri con successo e crescente entusiasmo e partecipazione:

 

1. i vini del Piemonte

2. i vini del Veneto

3. i vini del mare Tirreno, assaggiando sapori di terre lontane tra loro quali Toscana, Sardegna, Campania

4. i vini del Friuli

5. i vini dell'Abruzzo

6. serata dedicata alla Barbera

7. i vini dell'Alto Adige

8. degustazione a sorpresa

 

Mercoledì 3 divembre andremo invece nella poco conosciuta regione di vinificazione delle Marche, per degustare vini di altissima qualità e di di difficile reperibilità.

 

A partire dalle ore 20.30


Sempre in compagnia dell'enologo Stefano Parenti che ci accompagnerà con simpatia e semplicità nella degustazione di questi sapori con informazioni e curiosità inerenti alla loro provenienza e produzione.
il tutto accompagnato dai taglieri dei prodotti bio dell'Osteria dell'Utopia.

Costo della serata di degustazione (inclusi i quattro calici di vino e i taglieri di formaggi e/o salumi e pane) sarà di 18 euro.

Sarà anche possibile la degustazione di un solo calice (cmq accompagnato dai taglieri) a 5 euro a calice.

I vini in degustazione saranno:

 

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC CLASSICO SUPERIORE

 

BRUT METODO CLASSICO VERDICCHIO DOC

 

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC CLASSICO

 

BRUT METODO CLASSICO RISERVA

 


Per quella serata sarà anche possibile acquistare alcune bottiglie dei suddetti vini a prezzi abbattuti.

Gradita la prenotazione al banco, oppure a:
mail: osteriadellutopia@gmail.com
telefono: 333.4620348

DOC CLASSICO SUPERIORE
Tipologia:
vino bianco fermo
Prima annata di produzione:
1985
Zona di produzione:
collinare e pedemontana (350/500 metri s.l.m.) nei comuni di Cupramontana, Maiolati, Staffolo (Regione Marche)
Terreno:
di origine marina, di medio impasto, con punte elevate di argilla e sabbia
Vitigno:
verdicchio (autoctono)
Sistema di allevamento:
doppio capovolto, Silvoz e Guyot
Resa:
85 quintali di uva a ettaro
Lavorazione:
raccolta manuale delle uve, vinificazione in acciaio a temperatura controllata e imbottigliato nella primavera successiva alla vendemmia. Per alcune annate particolari affinamento in bottiglia per diversi anni
Grado alcool:
13,5% vol
Colore:
giallo paglierino luminoso, con riflessi verdolini in gioventù, tende al dorato con l’invecchiamento
Profumo:
sul fondo iniziale fruttato e floreale si innestano complesse note finali di pietra focaia
Sapore:
buona struttura ed equilibrio, sapido, con finale piacevolmente amarognolo
Abbinamenti:
tutta la cucina di mare, salumi, carni bianche, fritto misto di carni e verdure
Temperatura di servizio:
12-14° C
Calice consigliato:
vini bianchi di corpo

 

 

LUIGI GHISLIERI Cuvée del Presidente
BRUT METODO CLASSICO VERDICCHIO DOC
Tipologia
vino spumante fermentato in bottiglia secondo il metodo tradizionale
Prima annata di produzione
1980
Zona di produzione
collinare (500/600 mt. slm) nei comuni di Cupramontana e Apiro (Regione Marche)
Terreno
di origine marina, di medio impasto, con punte elevate di argilla e sabbia
Vitigno
verdicchio (autoctono)
Sistema di allevamento
doppio capovolto, Silvoz e Guyot
Resa
90 quintali di uva a ettaro
Lavorazione
l’affinamento delle bottiglie avviene in stiva nella cantina di invecchiamento. Tutte le fasi di lavorazione (Remoige, Degorgement) vengono effettuate manualmente. La permanenza sui lieviti non è inferiore ai 30 mesi dalla presa di spuma. In etichetta è indicato il periodo di sboccatura
Grado alcool
12,5% vol
Colore
giallo paglierino vivace, brillante con bollicine molto fini, persistenti e numerose
Profumo
abbastanza intenso, elegante e tipico. Emergono sentori di crosta di pane, frutta matura e secca che ricorda le nocciole e le mandorle tostate
Sapore
secco, caldo, abbastanza morbido, fresco con buona sapidità, di corpo, equilibrato. Lunga persistenza gusto-olfattiva che riconferma le eleganti note percepite all’olfatto
Abbinamenti
vino da tutto pasto, si sposa felicemente con gli antipasti di pesci e carni, salumi crudi e cotti, primi piatti con sugo di pesce o crostacei, fritture miste all’italiana, pesci bolliti, salsati o fritti o cotti al forno. Ideale con tutti i tipi di crostacei
Temperatura di servizio
8-10° C
Calice consigliato
calice a flute ampio per grandi spumanti metodo classico

 

LYRICUS
VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI DOC CLASSICO
Tipologia
vino bianco fermo
Prima annata di produzione
2000
Zona di produzione
collinare e pedemontana (350/550 metri s.l.m.) nei comuni di Cupramontana, Monteroberto, Castelbellino, Staffolo e Apiro (Regione Marche)
Terreno
di origine marina, di medio impasto, con punte elevate di argilla e sabbia
Vitigno
Verdicchio (autoctono)
Sistema di allevamento
doppio capovolto, Silvoz e Guyot
Resa
110 quintali di uva a ettaro
Lavorazione
raccolta manuale delle uve, pressatura soffice, pulizia del mosto e vinificazione in acciaio a temperatura controllata
Grado alcool
12,5% vol
Colore
giallo paglierino vivace con riflessi verdolini, cristallino, con buona consistenza
Profumo
sentori di frutta fresca (mela verde, pompelmo, kiwi), delicate ed eleganti espressioni floreali di acacia, ginestra e mimosa e note vegetali di sedano e salvia
Sapore
media struttura. Ad un impatto iniziale di freschezza e sapidità, in buon equilibrio con le parti morbide, subentrano persistenti note finali di mela verde
Abbinamenti
antipasti di pesce, crostacei bollati, primi piatti con sugo bianco di pesce o di crostacei o di vegetali, pesci bolliti delicatamente salsati, pesci bianchi cotti in padella con olio di oliva, rosmarino e stesso vino, carni bianche, formaggi non erborinati di media stagionatura, formaggi caprini,salumi crudi in genere, frittata alle erbe e ai funghi
Temperatura di servizio
10-12° C
Calice consigliato
vini bianchi di corpo

 

 

BRUT METODO CLASSICO RISERVA
Tipologia
vino spumante fermentato in bottiglia
secondo il metodo tradizionale
Prima annata di
produzione
1997
Zona di produzione
collinare (500/600 mt. slm) nei comuni di
Cupramontana e Apiro (Regione Marche)
Terreno
origine marina, di medio impasto, con punte
elevate di argilla e sabbia
Vitigno verdicchio (autoctono)
Sistema di allevamento doppio capovolto, Silvoz e Guyot
Resa 90 quintali di uva ad ettaro
Lavorazione
l’affinamento in bottiglia avviene in stiva
nella cantina di invecchiamento. Tutte le
fasi di lavorazione (Remoige, Degorgement)
vengono effettuate manualmente. La
permanenza sui lieviti non è inferiore ai 5
anni dalla presa di spuma. In etichetta è
indicata sia la vendemmia che il periodo di
sboccatura
Grado alcool 12,5% vol
Colore
giallo paglierino lucido con tenui riflessi
verde-oro, perlate a grana finissima di lunga
persistenza
Profumo
intenso, fresco e penetrante, di particolare
finezza con netta fragranza di crosta di pane
e con ricordi di foglia di alloro e fiori di
mandorlo
Sapore
secco di buon corpo, con grande complessità
e pieno equilibrio. Lunga persistenza gustoolfattiva
che rimanda alle eleganti note
percepite all’olfatto
Abbinamenti
compagno ideale da tutto pasto è consigliato
in particolare con antipasti di pesce e carni
delicate, salumi crudi e cotti, paste e risotti
con sugo di pesce o crostacei o tartufi
bianchi, fritture miste, pesci nobili bolliti e
salsati, o cotti al forno con vino e aromi.
Ideale con i crostacei cotti in qualsiasi modo
e con i piatti di pesce della cucina
internazionale
Temperatura di
servizio
8-10° C.
Calice consigliato
calice a flute ampio per grandi spumanti
metodo classico